home    |    prenotazione    |    blog    |    contatti   |   dove siamo   |     
internal
  • nivo slider image nivo slider image nivo slider image

Santa Maria di Castellabate

Castellabate è un bellissimo comune sulla costiera cilentana, all’interno del parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, patrimonio mondiale dell’Unesco. Si affaccia maestosamente sul mare Tirreno di fronte alla costiera di Amalfi e all’isola di Capri, dietro cui il sole si nasconde regalando suggestivi tramonti. Le sue diverse frazioni offrono ai visitatori una diversità di itinerari ed attività: dallo storico borgo medievale di Castellabate, con le sue stradine in pietra e il castello del 1300, da visitare, ai boschi selvaggi ricchi di flora e fauna tipiche del luogo, ideali per il trekking e gli amanti della natura, al mare incontaminato di Santa Maria, bandiera blu nonché parco marino: un vero paradiso per chiunque ami lo snorkling, attività subacque, windsurf , gite in barca nonché rilassarsi su una delle sue spiagge dorate.

Cilento

Il Cilento è una fantastica terra che si estende tra il golfo di Salerno e quello di Policastro, di fronte alla costiera amalfitana. E’ caratterizzato dalla bellezza della sua natura, dall’interno alla costa che si presenta variegata, incontaminata, selvaggia, da esplorare. Da millenni ha ispirato poeti e cantori. Molti dei miti greci e romani che sono alla base della nostra cultura occidentale, sono stati ambientati sulle sue coste. Il mito più famoso è quello dell’isola delle sirene, nell’Odissea, con quelle creature malefiche che, secondo Omero, irradiavano un canto che faceva impazzire i marinai di passaggio, portandoli a schiantarsi con le imbarcazioni sugli scogli. L’isoletta che ispirò il Cantore dell’antichità forse è quella di fronte a Punta Licosa, nei pressi di Castellabate. Quest’area è stata una fiorente colonia della Magna Grecia, a testimonianza anche i suoi antichissimi templi a Paestum e le importantissime scuole filosofiche come quella Eleatica di Parmenide. Il Cilento è dunque un importante parco nazionale che ha visto il suo inserimento nella prestigiosa rete delle Riserve della biosfera del Mab-Unesco (dove Mab sta per “Man and biosphere”): su tutto il pianeta si contano circa 350 di queste particolari aree protette, che servono per tutelare le biodiversità e promuovere lo sviluppo compatibile con la natura e la cultura. Così il Parco del Cilento oggi, oltre ai suoi preziosi habitat naturali, può a maggior diritto salvaguardare quegli scenari consacrati dalla storia dell’uomo e permeati dalle sue tradizioni: borghi e antichi sentieri, in una terra di miti ed eroi. Non da meno il suo mare, che ospita diversi parchi marini ed è caratterizzato dalla limpidezza delle sue acque e dalla varietà di specie marine che lo popolano. La costa si presenta selvaggia e avvincente, dotata di una varietà unica: dalle aspre pareti rocciose che si stagliano direttamente a mare, alla bassa e sinuosa scogliera, alle bellissime spiagge di sabbia dorata, mete paradisiache dei fortunati turisti che visitano il Cilento.